skip to Main Content
Studenti In Cina

Coronavirus: il decalogo di un’Università cinese per limitarne la diffusione

Nelle prime fasi di un’epidemia è di cruciale importanza limitare la diffusione da uomo a uomo dell’agente patogeno responsabile. Sia a livello globale, che a livello locale. A tal proposito, ecco i consigli dati ai propri studenti da un ateneo cinese.

Il nuovo coronavirus cinese si sta diffondendo, purtroppo non più solo in Asia, ma anche oltre Oceano. E mentre ci chiediamo, con grandissime perplessità, se quello che stanno facendo le Autorità cinesi sia adeguato a limitare la diffusione del virus, in Cina iniziano a comparire in tutti gli ambienti frequentati da un alto numero di persone le istruzioni su come comportarsi.

Vi riportiamo, per esempio, un estratto della lettera inviata ai propri studenti dalla segreteria dell’Università di Lanzhou, una città che si trova a circa 1.400 chilometri da Wuhan, luogo dove è scoppiata l’epidemia e dove finora si è registrato il maggior numero di casi.

Il decalogo

«Caro studente, durante il mese di dicembre si è verificato a Wuhan, nella provincia di Hubei, un caso di polmonite causato da un nuovo ceppo di coronavirus. Negli ultimi giorni i casi sono aumentati e sono stati segnalati anche in altre città, non più solo a Wuhan. Per aiutarti a prevenire l’infezione, ti invitiamo a rispettare i consigli forniti dai medici e dagli esperti che ti riportiamo di seguito.

  1. Indossa sempre la mascherina quando ti trovi fuori casa per proteggerti dall’infezione, in quanto il virus si trasmette attraverso le goccioline di saliva presenti in starnuti e colpi di tosse. Nel caso in cui non ti sentissi bene e presentassi sintomi quali tosse, febbre, stanchezza e difficoltà respiratorie, la mascherina è necessaria anche al fine di impedire la diffusione del virus agli altri.
  2. Utilizza fazzoletti, o al massimo, la manica della camicia per coprire il naso e la bocca quando tossisci. In ogni caso, evita di utilizzare direttamente le mani.
  3. Lava le mani frequentemente per almeno 15 secondi, soprattutto prima di mangiare e dopo essere andato in bagno, quando torni a casa, dopo aver toccato rifiuti o spazzatura e dopo aver toccato degli animali o rifiuti animali.
  4. Cerca di rafforzare il tuo sistema immunitario facendo regolarmente esercizio fisico ed evita il contatto stretto con persone con febbre, sintomi respiratori o altri sintomi simil-influenzali.
  5. Evita di frequentare luoghi con scarsa areazione o luoghi affollati come ospedali, stazioni ferroviarie, metropolitane, cinema e aeroporti.
  6. Consulta immediatamente un medico in caso di febbre o sintomi respiratori.
  7. Mangia carne e uova ben cotte ed evita il contatto con animali selvatici o di allevamento.

Cogliamo l’occasione per porgerti i nostri migliori auguri di felici vacanze invernali!».

Il Capodanno cinese

Questi sono i consigli per cercare di combattere la trasmissione del virus, per il quale non esistono né cure né vaccini. La parte della lettera che più ci deve preoccupare è certamente l’ultima riga: questo, infatti, è il periodo delle vacanze invernali cinesi, in occasione del loro Capodanno (per cui sembra che l’amministrazione cittadina abbia deciso di cancellare tutte le manifestazioni previste per questa festività). Un lungo periodo di ferie in cui circa 400 milioni di cinesi si sposteranno all’interno del loro Paese, ma purtroppo anche fuori.

Sarà fondamentale serrare le fila dei controlli, sapendo soprattutto che di quest’infezione conosciamo ancora poco.  Seguiteci su Medical Facts, dove vi terremo costantemente aggiornati.

 

Renata Gili

 

Fonti:

https://enapp.chinadaily.com.cn/a/202001/20/AP5e2517ada3103a24b1104493.html?from=singlemessage


https://mp.weixin.qq.com/s/EY4DZhMnA7UIV0k37QBfqw

 

Condividi
CoronavirusCoronavirus CinaCoronavirus cineseCoronavirus cinese curecoronavirus cinese rimedi
Back To Top