skip to Main Content
Domani Sarà Un Giorno Importante Per Medical Facts, Perché Inizierà Con Noi La Sua Collaborazione Il Prof. Antonello Bonci

Domani sarà un giorno importante per Medical Facts, perché inizierà con noi la sua collaborazione il Prof. Antonello Bonci

  • News

Il professor Bonci è uno dei massimi esperti mondiali di dipendenze e da domani entrerà a far parte del Comitato scientifico di Medical Facts. Ecco la sua storia.

Antonello – capirete più avanti perché lo chiamo così e non “prof. Bonci” -, è uno dei più grandi esperti mondiali nel campo dello studio delle dipendenze. Ha pubblicato un quantitativo spaventoso di lavori nelle riviste più importanti (Cell, Nature, Science, Neuron, Nature Medicine sono per lui routine!), e ha ricevuto prestigiosissimi incarichi. Prima è stato professore all’Università di San Francisco, poi – dopo essere stato nominato membro della Accademia Nazionale di Medicina (cosa davvero rara per uno straniero negli Usa) -, ha avuto nel 2010 l’incarico di direttore dell’Istituto Nazionale per lo studio dall’abuso di sostanze (NIDA), il centro di riferimento su questo argomento per gli Stati Uniti (e quindi per il mondo, sostanzialmente), che ha diretto fino a pochi giorni fa, quando insieme al Prof. Bankole Johnson ha fondato il Global Institutes on Addictions a Miami.

Sulle dipendenze si legge tutto e il contrario di tutto; su come liberarsi da esse accade la stessa cosa. Su Medical Facts troverete la voce della scienza, che è quella di Antonello Bonci che, quando parla su questo argomento, avrete capito essere la Corte di Cassazione. Quello che dirà potrà non piacervi, ma è vero e deriva dai fatti scientifici che poche persone nel mondo conoscono meglio di lui.

La storia di Antonello Bonci

In realtà la storia di Antonello parte dall’Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma, dove si è laureato nel 1991 con il massimo dei voti e con la lode. Non rimane alla Cattolica (forse non è abbastanza bravo), così si traferisce prima all’Università di Tor Vergata, poi negli Usa. Insomma, è un cervello in fuga, che però sta rientrando non solo grazie a Medical Facts, ma anche perché da tempo svolge in Italia una parte della sua attività clinica, volta ad aiutare le persone a liberarsi delle dipendenze da sostanze pericolose. E quando in Italia, il Prof. Antonello Bonci collabora con lo studio Gallimberti, Bonci & partners.

Antonello Bonci e Roberto Burioni

Una fotografia di qualche mese fa, nella quale appaiono il prof. Burioni, il Prof. Bonci (con la camicia bianca), la Prof.ssa Burioni dell’università di Parma (in alto a sinistra). Il prof. Bonci indica con il dito il sistema nervoso centrale, presagendo la sua brillantissima carriera nello studio di questo apparato.

Però la mia conoscenza personale di Antonello è ancora più antica, e svela un profondo conflitto d’interessi: io e Antonello siamo cugini. Sua madre Maria Lea, che qualche anno fa ci ha purtroppo lasciato, era sorella minore di mio padre Gaetano. Siamo sostanzialmente cresciuti insieme come fratelli, visto l’affetto che legava le nostre famiglie, e veniamo entrambi da un piccolissimo borgo situato ai confini tra Emilia-Romagna, Marche e Toscana che si chiama Casteldelci, al quale siamo entrambi legatissimi e del quale siamo entrambi, con grande orgoglio, Cittadini Onorari.

Per molti anni le strade mie e di Antonello sono state necessariamente lontanissime, visto che ci occupiamo di cose completamente diverse che hanno pochi punti in comune. Per me è una gioia averlo a bordo, sia per i motivi personali che potete immaginare, sia perché so che non potrei fornire ai lettori di Medical Factsuna fonte più autorevole dalla quale attingere.

 

 

Roberto Burioni

 

 

 

 

Back To Top