skip to Main Content
Vaccini: In Lombardia Copertura Al 95%

Vaccini: in Lombardia copertura al 95%

Finalmente una buona notizia: nella regione lombarda le coperture vaccinali sono tornate sopra le soglie di sicurezza, nei bambini nati nel 2015. Ora bisogna recuperare sugli anni precedenti.

Un’ottima notizia: in Lombardia le coperture vaccinali sono tornate sopra le soglie di sicurezza, fissate al 95%. Ci sono motivi per festeggiare, ma ancora tanto da fare.

Prima di tutto, dobbiamo essere contenti perché è stata invertita una tendenza al ribasso, che durava da molti anni. Infatti, fino al 2015 le coperture vaccinali dei bambini sono scese in maniera continua e preoccupante. Se questa situazione fosse rimasta uguale, invece di festeggiare, saremmo nei guai. Penso proprio che chi si è occupato di comunicazione scientifica in quegli anni dovrebbe fare un profondo esame di coscienza, perché l’inefficacia dell’informazione sui vaccini è affermata in maniera inequivocabile dai numeri ed è indiscutibile.

Una corretta informazione

L’altra bella notizia è che l’informazione, l’impegno, gli sforzi di tanti ricercatori (come Guido Silvestriche ha lanciato il Patto Trasversale per la Scienza), che si sono messi in gioco per affermare la scienza e la vita contro le bugie hanno pagato.

Ora ci sarà il solito che dice «non ci sono le prove che l’aumento delle vaccinazioni sia causato da questo impegno», ma qui non parliamo di scienza, non possiamo fare un esperimento con un’Italia tenuta in una provetta e non esposta ai fenomeni culturali che la attraversano. Quanto è accaduto è sotto gli occhi di tutti, tranne qualcuno che gli occhi preferisce tenerli chiusi.

Ancora molti non vaccinati

La notizia, per così dire, meno bella è che ancora rimane tanto lavoro da fare. È vero che stanno risalendo le coperture, ma tutti i non vaccinati degli anni scorsi sono ancora in giro e non sono immuni.

Per farvi capire, è come trovarsi in un bagno allagato. Come prima cosa bisogna chiudere il rubinetto che perde (e questo lo stiamo facendo, è il vaccinare i bambini), ma poi bisogna portare via l’acqua dal pavimento. In questo caso, per essere sicuri, dobbiamo non solo continuare a vaccinare i bambini, ma dobbiamo anche vaccinare gli adulti.

Il silenzio delle farmaceutiche

Da notare che tutto questo è stato fatto nel silenzio più assoluto delle case farmaceutiche. Gli antivaccinisti hanno impunemente affermato qualunque nefandezza sui vaccini. Mentre alcuni volontari tentavano di ristabilire, con la sola forza della loro voce, la verità chi, legittimamente, da questo aumento della copertura trae un cospicuo beneficio economico è rimasto nel più rigoroso mutismo.

Se ai produttori di vaccini chiedete perché, rispondono che «non possono comunicare», ma sinceramente le multinazionali farmaceutiche nella parte delle vittime deboli e indifese mi fanno un po’ ridere.

 

Roberto Burioni

 

Fonti:

https://milano.corriere.it/19_febbraio_18/vaccini-copertura-95-cento-62be4846-3346-11e9-8ba2-1cae66b0283a.shtml

 

Back To Top