skip to Main Content
Un Mal Di Pancia Non Ti Dice Se Sei Celiaco

Un mal di pancia non ti dice se sei celiaco

Il dietista Giacomo Astrua fa chiarezza su celiachia e intolleranza al glutine, spiegando anche quali sono gli esami da fare per una diagnosi corretta.

Quanti articoli, quanti video sulla celiachia e sul glutine vi è capitato di leggere o vedere? Sicuramente troppi, come sono troppe le falsità e le banalità che sono state dette riguardo questa tematica. Se togliete il glutine e il vostro intestino sta meglio è perché siete probabilmente celiaci o intolleranti al glutine? Assolutamente no!

Il glutine è una frazione proteica presente in alcuni cereali, formata prevalentemente da glutenina e gliadina. La celiachia o malattia celiaca (MC), è un’enteropatia autoimmune permanente, scatenata dall’ingestione del glutine in soggetti geneticamente predisposti. Troppo clinico? Mi spiego.

Cos’è la celiachia

Sono tre i fattori alla base della celiachia: la predisposizione genetica, cioè la presenza del genotipo DQ2 o DQ8. Ciò non basta per fare diagnosi, perché questi geni sono presenti in circa il 30% della popolazione caucasica, ma non vuol dire che siano tutti celiaci. Secondo l’ingestione del glutine.

E terzola risposta immunitaria contro la gliadina e soprattutto la risposta autoimmune con produzione di anticorpi contro l’enzima che elabora la gliadina (transglutaminasi tissutale o tTG), e contro l’endomisio, tessuto connettivo intestinale. Tutto ciò provoca una reazione distruttiva nei tessuti che contengono l’enzima tTG: mucosa intestinale, sistema nervoso, cute, denti, fegato, pancreas.

Questa è celiachia, il resto no (anche se per uno 0,3% dei casi di celiachia potrebbe non esserci predisposizione genetica.)

La diagnosi

Come si fa diagnosi di celiachia? I pazienti devono essere sottoposti a duodenoscopia con prelievo e analisi istologica di frammenti della mucosa intestinale e conseguente riscontro delle tipiche lesioni di tale patologia.

A tale procedura vengono inviati dopo una sospetta diagnosi emersa dall’analisi di specifici esami del sangue, che ricercano gli anticorpi interessati. Un semplice mal di pancia, o il riscontro di un beneficio gastro-intestinale in seguito all’esclusione del glutine, non possono dare diagnosi di celiachia.

Il glutine

Rimane un ultimo fatto da spiegare. Avete mai provato ad eliminare il glutine dalla dieta? Avete sentito un qualche beneficio o cambiamento? Il glutine è una sostanza difficile da elaborare per il nostro organismo, la sua digestione scatena una risposta infiammatoria, e quindi, a parità di alimenti, mangiare senza glutine consente di avere una digestione migliore e di sentirci più leggeri, meno gonfi o appesantiti.

Bisogna eliminare il glutine dalla nostra dieta? Assolutamente no. Il problema è che ne consumiamo un’eccessiva quantità: farine trattate, prodotti confezionati e un’alimentazione poco varia sono alla base di questo abitudine alimentare errata. Spesso non siamo celiaci, ma mangiamo male

 

Giacomo Astrua

Dietista

 

Fonti:

– www.celiachia.it

– Calabrò A., Catassi C., De Vitis I.,Lionetti P., Martelossi S., Picarelli R., Troncone R., Volta U.

Linee Guida per la diagnosi e il follow-up della malattia celiaca. Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana 2008 ; 7 febbraio

– Dickey W ., Kearney N. Overweight in celiac disease: prevalence, clinical characteristics and effect of a gluten –free diet . Am JGastroenterol 2006;101:2356–59

– Johansson SGO., Hourihane JOB., Bousquet J., Bruijnzeel-Koomen C., Dreborg S., WuthrichB. A revised Nomenclature for allergy. Allergy 2001; 56: 813-824

– Halfadanarson TR., Litzow MR., Murray JA. Haematological manifestations of celiac disease. Blood 2006 ; 109 (2):412-21

– Ho MHK., Wong WHS., Chang C: Clinical spectrum of food allergies : a comprensive Review. Clinic Rev Allerg Immunol 2014 ; 46 : 225-240

– Kupper C. Dietary Guidelines and Implementation for celiac disease. Gastroenterology 2005; 128 :S121-S127

– Lee A.R., Ng D.L., Dave E., Ciaccio E.J., Green PH. The effect of substituting alternative grains in the diet on the nutritional profile of the gluten –free diet. J Hum Nutr and Diet 2009 ; 22:359-363

– Manzanares A.G., LucendoA.J. Nutritional and Dietary aspects of celiac disease

Nutr Clin Pract 2011 ; 26:163-173

– Percorso Diagnostico Terapeutico della Malattia Celiaca 2008 AReSS / Regione Piemonte

 

Back To Top