skip to Main Content
Allarme Listeria: Niente Paura, Non C’è Pericolo

Allarme Listeria: niente paura, non c’è pericolo

  • News

Non gettate via alimenti congelati per paura del batterio, basta cuocerli e tutto si risolve. La cottura del cibo rende più sicuro il loro consumo, in tutti i casi.

Listeria monocytogenes è un batterio molto pericoloso: se ingerito può causare un’infezione molto grave (oltre 10% di mortalità anche con le migliori cure), specialmente nelle persone più deboli, nei bambini e nelle donne gravide. Il suo punto forte è quello di sapere resistere bene, a differenza di tanti altri “colleghi”, al sale e alle basse temperature. Però ha anche un tallone d’Achille: le temperature alte lo uccidono infallibilmente.

Non c’è pericolo

Immagino che nessuno di voi abbia l’abitudine di mangiare il minestrone congelato senza prima averlo fatto bollire per alcuni minuti, quindi siete al sicuro: la listeria non sopravvivrà più di qualche secondo.

Certo, hanno fatto molto bene le case produttrici a ritirare il prodotto e bene fate voi a non consumare i lotti incriminati, perché è sempre meglio eccedere in sicurezza e mettere al primo posto la protezione del consumatore, però non esiste davvero nessun motivo di allarmarsi.

I cibi cotti sono più sicuri

Questa però è l’occasione per ricordare che la cottura non rende i cibi solo più gustosi: li rende anche più sicuri. Gli alimenti crudi, in particolare alcuni, comportano un rischio maggiore dal punto di vista infettivo, ma in questo specifico caso non c’è da preoccuparsi.

 

Roberto Burioni

 

Fonte: Murray’s medical microbiology e European Food Safety Authority.

 

 

Back To Top